venerdì 26 agosto 2011

DOSSIER JEEG: IL CASO DELLA SIGLA ITALIANA


Un vero e proprio “caso” scoppiò tra la metà degli anni ’80 e buona parte degli anni ’90. Alimentata da continue “voci di corridoio” che trovavano ampio megafono sulla rete internet, nasce e vive a lungo una vera e propria leggenda metropolitana legata al cantante che dà la voce alla sigla italiana dell’anime nipponico Jeeg Robot.

Questa leggenda metropolitana narrava che la voce solita della sigla italiana di Jeeg Robot, fosse quella del cantante fiorentino Piero Pelù.
Nonostante che per anni ed anni l’artista toscano abbia sempre smentito più volte la cosa, la leggenda metropolitana ha continuato a vivere ancora fino al 2008; anno in cui Pelù , in occasione della registrazione dell’ suo album “Fenomeni”, ha inciso una “sua” versione della famosa sigla, che non è stata inclusa nell’album ma è disponibile in vendita sul web.
Va detto che in effetti è facile notare che il timbro di voce di Pelù, effettivamente simile a quello del vero cantante della sigla italiana di Jeeg Robot, non poteva essere già tale all’epoca dell’incisione della sigla, avendo – nel 1979 - egli circa 17 anni.
Ma allora, chi è la vera voce solista della sigla italiana di Jeeg Robot?
La sigla della versione italiana di Jeeg Robot fu realizzata e cantata da Roberto Fogu , in arte Fogus, utilizzando la base della sigla iniziale giapponese scritta da Michiaki Watanabe. Roberto Fogu, scomparso purtroppo nel 1995, con l’aiuto del musicista Carlo Maria Cordio, rese monofonica la base strumentale giapponese e vi aggiunse il suono dello strumento minimoog. Il brano fu pubblicato nel 1979 su 45 giri dall’etichetta discografica CLS ed ebbe un buon successo di vendita.
Va aggiunto, che a rendere ancora più anomala la vicenda della sigla italiana di Jeeg Robot, vi fu anche il fatto che in quello stesso anno venne immessa sul mercato discografico una cover, interpretata dai Superobots con arrangiamento assai differente e con un evidente errore nel testo ( “…se dallo spazio arriverà una nemica civiltà” è infatti errato, poiché i nemici di Jeeg Robot provengono dalle viscere della Terra, ed infatti, nella più corretta versione di Roberto Fogu, il testo dice “…se dal passato arriverà una nemica civiltà”). Questa cover fu pubblicata dalla RCA Italiana sempre nel 1979 come Lato B del 45 giri Il Grande Mazinger.
Una curiosità è che la cover uscì qualche mese prima del disco originale, vendendo un altissimo numero di copie, solo allora i produttori della CLS si resero conto che doveva uscire anche il disco originale.

DANTUS

9 commenti:

  1. c'è una grave imprecisione nell'articolo! La base non è stata resa monofonica, semplicemente non avendo il master audio originale hanno preso la base dalla pellicola televisiva, che appunto è monofonica! Per questo la sigla italiana si sente così male: è stata cantata su pellicola, non su master! Le tastiere di Cordio servivano per sopperire un pò a questo problema e a dare più grinta alla sigla, che privata dei cori giapponesi dei bambini risultava troppo scialba.

    RispondiElimina
  2. Grazie Anonimo per la segnalazione, verificheremo con Dantus ;-)

    RispondiElimina
  3. Anonimo non cita riferimenti a fonti verificabili, tuttavia quanto asseriesce - per ipotesi - potrebbe anche corrispondere ad una possibile verità troppo scomoda per la casa discogragica italiana che fece uscire il 45 giri. Benchè in quegli anni, tutto ed il contrario di tutto poteva accadere in questo ambito, non mi pare il caso di gettare discredito sul compiato Fogus. Anche se l'asserzione di Anonimo fosse la realtà dei fatti, non ne avrei fatto alcun cenno nel mio articolo, anche perchè irrilevante nel simpatico "match a distanza" Fogus-Pelù che è a ragion d'essere dell'articolo stesso. Comunque grazie a te Anonimo, per l'informazione che cerchero' di verificare nel caso dovessi articolisticamente tornare sulla questione! ;)

    RispondiElimina
  4. ragazzi come ho già scritto su qualche altro sito, avendo 44 anni ricordo perfettamente che alla fine della sigla di jeeg compariva chiaramente il nome di pierò pelù!!l'emittente romana che lo trasmetteva era se non erro t.r.e.ora vorrei sapere :chi mente?è verissimo che la voce di un trentenne è diversa da quella di un diciassettenne ma non escluderei l'eccezione che conferma la regola.ci sono ragazzi con voci straordinarie dei quali non riuscireste a capire l'età...ciao emanuele

    RispondiElimina
  5. Ricordi perfettamente male, Emanuele! Io ne ho 41 di anni, sono romano e vedevo anche io Jeeg su T.R.E.! Ebbene, NON APPARE il nome di Piero Pelù nei titoli di coda! Sfatiamo, una volta per sempre, questo falsissimo mito! La sigla è cantata da FOGUS, stop! Non c'è da aggiungere altro.

    RispondiElimina
  6. Io ho conosciuto personalmente Roberto Fogu tra l'anno 1988-1992 in quanto sono stato suo allievo pianista e ricordo che mi raccontò molti suoi aneddoti in particolare di quando incise la sigla di Jeeg Robot negli anni 70.
    Roberto era un grande sia come vocalist e come pianista purtroppo mai considerato fino a quando qualcuno si è domandato chi fosse a cantare il brano di Jeeg.
    Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è affatto vero giaffy.ricordo "perfettamente bene".ribadisco di aver letto piero pelù!!tutto ciò confermato anche da un'altra persona che confermò su un sito la stessa cosa...se poi si sono divertiti a scrivere fesserie non può essere un mio problema.stop se permetti lo dico io:)ciao emanuele

      Elimina
  7. ricordi tu male caro amico...il nome scritto in coda era quello di pelù e l'emittente t.r.e. quand'anche fosse stata un'altra emittente la sostanza non cambierebbe, il nome era quello.non sono l'unico ad averlo notato qualche mese fa lessi la stessa cosa da parte di un altro che ricordava persino la stessa emittente!!se poi a quei tempi qualcuno si divertiva a scrivere fesserie questo non può essere un mio problema e stop lo dico io:) ciao

    RispondiElimina
  8. come mai non inserite più i commenti? mah...ciao emanuele

    RispondiElimina

Commenta le news A.W.R.